Soffri di disfunzione della sinfisi pubica?

Il peso crescente del bambino durante la gravidanza esercita uno sforzo sul corpo della madre. Un bacino instabile rappresenta uno dei rischi della gravidanza. Un bacino instabile può provocare dolori pelvici rendendo difficile il camminare.

Informazioni utili sulla disfunzione della sinfisi pubica: che cos’è l’instabilità del giunto pelvico?

Durante la gravidanza molte donne avvertono dolore a causa dell’instabilità del giunto pelvico. In alcuni casi si tratta di dolori forti. Le articolazioni e i legamenti si rilassano durante la gravidanza a seguito dei cambiamenti ormonali. È un processo normale che continua per tutta la gravidanza. Tale processo determina dei cambiamenti posturali che sono un adattamento all’aumento di peso. Da questo processo dipende anche l’espansione e la flessibilità della zona pelvica nel parto.
Il dolore pelvico può essere il risultato di importanti cambiamenti fisici nel corpo della donna. Il dolore può essere dovuto anche al rilascio della relaxina, un ormone normalmente rilasciato durante il parto ma che, in alcune donne, viene rilasciato prima provocando così l’instabilità pelvica.
La disfunzione della sinfisi pubica può causare dolore in uno solo o in tutti e tre i legamenti pelvici. Di solito il dolore si sviluppa gradualmente per poi peggiorare.
Il dolore pelvico tende a verificarsi a partire dal secondo trimestre di gravidanza, ma può manifestarsi prima, soprattutto se non si tratta della prima gravidanza.
Il dolore viene percepito come delle fitte taglienti ai legamenti. In molti casi il dolore colpisce all’inguine e s’irradia quindi in basso verso la coscia Il dolore può peggiorare stando in piedi e camminando, nonché quando ci si gira nel letto. Se si soffre di un caso grave di instabilità pelvica, si può essere costretti a camminare con piccolissimi passi e a muoversi rigidamente, come un robot.
Non sempre il dolore in gravidanza è dovuto all’instabilità pelvica. Tale dolore può essere anche provocato da muscoli e articolazioni che non siano abbastanza forti da portare il peso supplementare eseguendo una redistribuzione del peso.

 

Come viene percepito? Che cosa lo fa peggiorare?

• Ogni donna incinta sente questo dolore in maniera diversa. Il dolore può anche variare da un giorno all’altro.
• Si può avvertire il dolore alla schiena oppure lo si può sentire nella zona intorno all’osso pubico, alle natiche, all’inguine, al coccige, al ventre e come un dolore che si irradia attraverso le gambe.
• Si avverte una specie di intorpedimento alle gambe. Si può avere addirittura l’impressione che le anche, la pelvi e le gambe stiano per crollare o slogarsi.
• Il dolore peggiora quando ci si muove: ad esempio se a letto si passa dalla posizione sulla schiena a quella sul fianco.
• Il dolore può peggiorare quando si salgono le scale o se si devono fare dei passettini. Può perfino capitare di avere l’andatura di un’anatra.

Disfunzione della sinfisi pubica: diagnosi e rischi

Trattamento dell’instabilità pelvica

Se la propria pelvi è instabile, rivolgersi a qualcuno che possa consigliare come muoversi al meglio evitando sforzi. Può essere necessario rivolgersi a un fisioterapista e imparare come rilassarsi nonché gli esercizi per alleviare il dolore. È fondamentale prestare attenzione al bisogno di riposo. Le donne che soffrono di disfunzione della sinfisi pubica spesso devono mettersi in malattia. Raramente gli antidolorifici (farmaci analgesici) sono una buona soluzione. Il riposo a casa spesso è efficace. È bene far fare le faccende domestiche agli altri membri della famiglia (fare le pulizie e mettere in ordine).
Alcune donne provano un dolore così forte che hanno bisogno di assistenza a domicilio e di speciali aiuti e dispositivi, come ad esempio un sedile rialzato per WC, una comoda, una sedia per muoversi o per la doccia. Può essere necessario elevare il letto o servirsi addirittura di una sedia a rotelle.

Dopo il parto…

Se la disfunzione della sinfisi pubica viene diagnosticata e curata correttamente è altamente probabile che il parto sia una buona esperienza con un buon recupero successivo.
In presenza di una pelvi instabile è importante prendersene cura dopo il parto almeno altrettanto quanto prima. Ci può essere bisogno di mesi perché i legamenti pelvici si mettano a posto. Chiedere al proprio medico quando sia bene cominciare il proprio allenamento fisico.

In che modo Align Footwear® può essere d’aiuto se si soffre di disfunzione della sinfisi pubica?

Non esiste un modo efficace di curare l’instabilità pelvica in connessione con la gravidanza. L’aumentata produzione dell’ormone relaxina ed il consistente aumento del peso corporeo nelle settimane prima del parto comportano una certa quantità di sollecitazioni sul bacino. Tutti gli esperti consigliano il riposo. Se si hanno dolori articolari al bacino, è segno che esso necessita di riposo. L’incidenza del dolore pelvico va presa seriamente. Stare sdraiate il più possibile. Stando sdraiate si alleggerisce lo sforzo sul bacino. Cambiare posizione, stare un po’ su un lato e un po’ sull’altro, fare una piccola camminata e quindi sdraiarsi nuovamente. Se si hanno seri dolori articolari ai legamenti pelvici, si consiglia di riorganizzare le faccende domestiche. Trovare qualcuno che faccia quelli fisicamente più esigenti. Usare strumenti d’appoggio, se possibile, ed evitare le scale.

Un paio di solette Align Footwear® possono contribuire ad alleviare il dolore articolare al bacino. Il dolore può essere esacerbato dal mancato allineamento del corpo. In generale il dolore comincia con movimenti scorretti del piede o con il disallineamento delle caviglie. Questi sono punti deboli che possono generare un dolore intenso ai piedi e altre condizioni dolorose in tutto il corpo. Ne possono essere influenzate le ginocchia, le anche, la parte inferiore e quella mediana della schiena, le spalle e la nuca. Inconsciamente ci si muoverà in modo maldestro per cercare di alleviare il dolore al piede, generando a sua volta una postura scorretta.

Le solette Align Footwear® migliorano la mobilità, il comfort e le proprie prestazioni. Incoraggiano una migliore postura e l’adattamento fisico nella catena cinetica, rendendo i piedi più sani e dando una sensazione di migliore benessere. Dato che le solette costringono il corpo in una postura naturalmente corretta, lo sforzo di ogni passo che compiamo viene distribuito in modo più uniforme. Le nostre solette riducono le onde d’urto distruttive che attraversano il corpo ogni volta che i piedi toccano il suolo. Ciò riduce lo sforzo e previene l’infiammazione nelle articolazioni, muscoli, tendini e legamenti.

Sia che si tratti di pronazione o di supinazione (vale a dire un’andatura scorretta: verso l’interno o verso l’esterno), la tecnologia Tri Planar Points delle nostre solette può correggere l’andatura o la postura della corsa sviluppando una posizione corretta e sana. I punti di supporto sono sul lato esterno delle solette e “guidano” il movimento del piede. La correzione del movimento del piede previene le lesioni e allevia il dolore. Le solette Align Footwear® contribuiscono ad alleviare lo sforzo sui muscoli sovraccarichi, ad esempio quelli dei piedi e dei polpacci. Quando si cammina o si corre in modo scorretto, le articolazioni e i muscoli eseguiranno una sovracompensazione. Ciò causa nel tempo dolore e perfino crampi.

Le solette Align Footwear® aiutano ad allineare i piedi ed il corpo così da ottenere un’ottima posizione fisica. Le solette Align Footwear® forniscono anche un buon sollievo alle parti sottoposte a stress e doloranti a causa dell’instabilità pelvica.
Le solette Align Footwear®, con la tecnologia Tri Planar Points brevettata a livello mondiale, controllano i movimenti della caviglia e del piede sia quando sei all’impiedi, che se cammini e hanno un effetto positivo sull’intero scheletro, dalla caviglia alla nuca. Ti renderai conto così di camminare con una postura sana, allineata e naturale. Le solette Align Footwear® distribuiscono in modo ottimale il peso del corpo, e questo è fondamentale quando si hanno dolori articolari al bacino.
L’allineamento fisico a partire dai piedi lungo il corpo e fino alla nuca non solo migliora l’equilibrio, la distribuzione del peso del corpo e la postura, ma riduce anche significativamente infiammazioni e dolori che dovessero esserci alle articolazioni, ai muscoli e ai legamenti.


Nina didascalia La vita è meravigliosa!
A seguito di due gravidanze ho sofferto di dolore pelvico per anni. La parte inferiore e mediana della mia schiena erano storte. Ho dovuto farmi forza per superare ogni singola giornata. Prendevo antidolorifici quasi ogni giorno, ma da quando ho cominciato ad indossare le solette di Align Footwear® la mia vita è migliorata di molto ed è meno dolorosa. Anche il mio medico può vedere i miglioramenti. Facciamo una vita attiva, con due figli, attività del tempo libero e lavoro a tempo pieno. L’acquisto delle solette è la cosa migliore che abbia mai fatto per me stessa. Ottimo servizio di assistenza ai clienti e consigli eccellenti. Non posso che raccomandarle al meglio.


Che cosa fare? Se si scopre di provare dolore dovuto alla disfunzione della sinfisi pubica, bisogna ridurre gli sforzi sulla pelvi. È necessario concentrarsi sul riposo e sul muoversi meno che di solito. È un dolore che non va preso sottogamba. Il dolore pelvico può essere grave e può durare a lungo se non si reagisce ai sintomi e si trova il trattamento appropriato. Ignorando i sintomi si rischia di avere ripercussioni gravi per lungo tempo dopo il parto.
Consultare un medico o contattare un chiropratico se:

• il dolore è intollerabile e si ha difficoltà a muoversi.
• il dolore impedisce di svolgere le solite attività per più di un paio di giorni.
• se si hanno dolori forti o un senso di debolezza alle gambe.
• se si soffre di incontinenza urinaria o fecale o non si riesce a impedire casi di flatulenza.

Un buon consiglio:
1. Evitare movimenti sconnessi.
2. Non sedersi a gambe incrociate.
3. Distribuire sempre il peso del corpo su entrambe le gambe.
4. Evitare di piegarsi in avanti. Trovare qualcuno che passi l’aspirapolvere, lavi i pavimenti, faccia i letti, ecc.
5. Andare a piccoli passi.
6. Evitare di salire le scale.
7. Entrare di schiena nel sedile della macchina rigirandosi con le gambe parallele.
8. Evitare di trasportare pesi. Se si trasporta qualcosa, tenerlo vicino al corpo. Usare uno zainetto.
9. Mantenere le gambe parallele quando ci si gira nel letto. È possibile utilizzare un telo di scorrimento e inserire un cuscino oblungo tra le gambe e le caviglie.
10. Assicurarsi che i movimenti siano simmetrici, anche quando si fanno esercizi.
11. Indossare scarpe o solette assorbenti.
12. Riposarsi il più possibile. Riposarsi non è lo stesso che starsene passivi.

Informazioni utili:
Se si soffre di una disfunzione della sinfisi pubica è importante riposare e sostenere il bacino. Degli strumenti quali una sedia per muoversi o per la doccia e il sollevare il letto mediante dei blocchi saranno spesso d’aiuto. Una donna con un bacino instabile dovrà spesso mettersi in malattia. Non dimenticare che il bacino rimane instabile per qualche tempo dopo il parto. Mantenere la calma!

Indlægssåler - Plantar fasciitis

  • Più di 100.000 clienti non possono sbagliarsi!
  • Politica di refusione a 60 giorni
  • Restituzione dei soldi garantita

Solo 54 €


Politica di refusione a 60 giorni

Restituzione dei soldi garantita

Ring til Mette Fly hvis du har spørgsmål

Hai delle domande?

Chiamaci al numero +45 22 633 633
oppure invia una email a contattaci@alignfootwear.it