Periostite o sindrome da stress tibiale

Quali sono i sintomi della sindrome da stress tibiale?
La sindrome da stress tibiale è una sensibilità o un dolore nella parte anteriore e su tutta la lunghezza della tibia. Alcune persone percepiscono i sintomi nella parte alta della tibia o appena sotto il ginocchio, mentre altre sentono dolore più in basso, verso la caviglia. Altri ancora percepiscono il dolore della sindrome da stress tibiale su tutta la lunghezza della tibia. Spesso è possibile provocare una chiara risposta dolorosa premendo sul punto in cui si avverte dolore. Nei casi più gravi il dolore può irradiarsi fino al piede. C’è un buon motivo per questo: I muscoli che sollevano e sostengono il piede e lo mantengono in posizione partono dalla tibia e si estendono fino alla parte interna del piede. Se soffri di un’infiammazione della tibia legata alla corsa, spesso ti accorgerai che il dolore e la sensibilità si manifestano più chiaramente all’inizio di un allenamento. Quando i muscoli si sono scaldati, la sensibilità scompare, per poi ricomparire dopo alcune ore o addirittura il giorno successivo a quello in cui hai praticato la corsa. Di solito, quando la sindrome da stress tibiale diventa un problema, il massaggio è un modo efficace per trattare i sintomi.

Da che cosa è provocata la sindrome da stress tibiale?

I fattori che possono provocare la sindrome da stress tibiale sono numerosi, ad esempio la posizione del ginocchio e delle anche, lo stile di corsa e il piano di appoggio. Se soffri di sindrome da stress tibiale, potrebbe derivare da un movimento scorretto del piede in rapporto al ginocchio o all’anca, dal fatto che il tuo piede è disallineato o funziona in maniera scorretta, oppure da tutte e tre queste cose. Inoltre, la sindrome da stress tibiale può essere scatenata da disallineamenti fisici più complessi, anche se le cause più comuni hanno origine nel piede. Quando corri e prendi velocità, il piede lavora gradualmente in maniera monotona. Di conseguenza, aumenta il rischio di sforzo muscolare che può provocare, ad esempio, la sindrome da stress tibiale o sensibilità alle tibie. Molti di noi sanno cosa significa indossare scarpe scomode. Se indossiamo scarpe sbagliate per un breve periodo di tempo, probabilmente non accadrà niente. Se indossiamo le stesse scarpe per un periodo prolungato, ci verranno le vesciche. Lo stesso vale ad esempio se tu hai un piede che ha una posizione scorretta o storta, la quale può provocare la sindrome da stress tibiale. Se cammini per breve tempo su un piede che funziona in maniera scorretta o è storto per qualche altro motivo, probabilmente non succederà niente. Ma se tu dovessi correre o camminare per diversi chilometri (2 km sono probabilmente insufficienti), potrebbe facilmente accadere che si manifesti la sindrome da stress tibiale. 

Che cura è disponibile?

L’obiettivo di qualunque tipo di trattamento è quello di ridurre l’infiammazione, alleviare i sintomi acuti e prevenire la recidiva. Nei casi lievi o moderati, si consiglia il riposo. A volte vengono prescritti dei farmaci. Se i farmaci non funzionano, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico.
È importante individuare la causa del problema. Occorre rivolgersi a un medico. Se hai piedi piatti, l’arcata alta, o se il tuo piede ruota verso il basso, il piede è disallineato. In questi casi le solette sono una buona soluzione, perché favoriscono l’allineamento del piede e prevengono le tensioni scorrette sui muscoli che circondano la tibia.
Potrebbe esserti utile allenarti seguendo le indicazioni di un fisioterapista. Il fisioterapista può aiutarti anche a correggere o compensare una posizione scorretta del piede. Un fisioterapista può anche suggerire esercizi di stretching e offrire consigli su metodi di allenamento alternativi. Un’analisi della tua andatura in corsa può stabilire se vi è pronazione o supinazione del piede. In entrambi i casi, dovresti indossare delle solette che sostengono correttamente il lato interno del piede, sotto l’arcata e dietro verso il tallone. Le solette possono correggere lo sforzo del piede e del polpaccio e ridurre il rischio che si manifestino dei problemi.
I farmaci, con ogni probabilità, avranno soltanto un effetto limitato. Per brevi periodi di tempo, in occasione di episodi acuti, puoi provare a farti prescrivere dei farmaci. Puoi provare un trattamento locale con un gel analgesico (spesso disponibile come farmaco da banco).
Nei casi in cui le cure a domicilio e i trattamenti medici non danno risultato può essere necessario ricorrere alla chirurgia. La possibilità di ricorrere alla chirurgia viene presa in considerazione se dopo un periodo di riposo di tre-sei mesi non si riscontra alcun progresso soddisfacente.
Che cosa posso fare se ho la sindrome da stress tibiale? Evita o riduci gli sforzi. Fai riposare i muscoli doloranti. Se possibile, passa a un altro tipo di esercizio/allenamento. È opportuno anche fare stretching dei muscoli sensibilizzati, a intervalli regolari.

  • Evita/riduci al minimo la corsa su piani d’appoggio duri.
  • Indossa scarpe stabili che garantiscano un buon assorbimento degli urti.
  • Scegli scarpe da corsa che garantiscano un buon assorbimento degli urti. Non fare il riscaldamento a piedi nudi, cioè senza una scarpa che assorba gli urti.
  • Indossa scarpe che assicurino un buon assorbimento degli urti.
  • Se possibile, evita di correre su piani d’appoggio duri (asfalto, eccetera).
  • Se i sintomi si manifestano di nuovo, riduci l’intensità degli allenamenti o modifica il regime di allenamento.
  • Usa nastro adesivo da sport come supporto.

Le solette Align Footwear® possono alleviare il dolore quando si soffre di sindrome da stress tibiale. La sindrome da stress tibiale è una lesione ripetitiva da sforzo che deriva dallo sforzo di correre e saltare o dall’aumento di intensità o di frequenza degli allenamenti.

I muscoli del polpaccio non sono abbastanza forti da sostenere lo sforzo a cui sono esposti, ad esempio durante la corsa. All’inizio si stancano, poi si irritano, e infine la guaina tendinea che è legata al bordo della tibia si infiamma.

L’uso delle solette Align Footwear® in combinazione con gli esercizi giornalieri di distensione muscolare ridurrà il dolore e contribuirà a curare la sindrome da stress tibiale. Sulla base di molti anni di ricerca sulla nostra tecnologia Triplanar Points abbiamo sviluppato un design che avvicina la caviglia del 32% ad una posizione neutrale e corregge la pronazione (vale a dire un’andatura scorretta) fino al 27%.
Le solette regolano anche la tibia, avvicinandola alla posizione neutrale di un valore fino al 40%. La correzione della caviglia e della tibia è l’elemento fondamentale per ridurre dolore, fatica, pronazione e supinazione. Dando supporto al piede, ne manteniamo la completa mobilità muscolare. Non è possibile invece ottenere una buona mobilità costruendo semplicemente un sostegno sotto la pianta del piede, ad esempio mediante un cuscinetto di compressione o un supporto dell’arcata.

Le solette Align Footwear® migliorano la mobilità, il comfort e le prestazioni. Incoraggiano una migliore postura e l’adattamento fisico nella catena cinetica, rendendo i piedi più sani e dando una sensazione di maggior benessere. Dato che le solette costringono il corpo in una postura naturalmente corretta, lo sforzo di ogni passo che compiamo viene distribuito in modo più uniforme. Le nostre solette riducono le onde d’urto distruttive che attraversano il corpo ogni volta che i piedi toccano il suolo. Ciò riduce lo sforzo e previene l’infiammazione delle articolazioni, dei muscoli, dei tendini e dei legamenti.

Scheda riassuntiva:

  • La sindrome da stress tibiale è una lesione legata alle attività sportive
  • L’infiammazione si manifesta nel punto in cui un muscolo è connesso alla tibia. La comparsa di gonfiore e dolore può impedirti di condurre una vita attiva.
  • Se hai il ginocchio o i piedi disallineati e la pronazione del piede oppure hai le gambe storte, sei più vulnerabile al manifestarsi della sindrome da stress tibiale.
  • Di solito, il trattamento raccomandato in questi casi è il riposo e l’uso di solette.

Indlægssåler - Plantar fasciitis

  • Più di 100.000 clienti non possono sbagliarsi!
  • Politica di refusione a 60 giorni
  • Restituzione dei soldi garantita

Solo 54 €

Indlægssåler mod hælspore

Kirsten says….

“I wear the Align Footwear® insoles in my trainers. I do 90 minutes’ aerobics and bodybuilding every Tuesday. There are both men and women in the group and we run 50 metres about 10 times at full sprint. The funny thing is that, from having been the sixth-fastest, I am now the second-fastest. I can now run faster than our coach. I am the fastest woman and I run faster than all the men except one. It’s such a great feeling. I am less breathless and can maintain a steady tempo over 10 laps – my legs just “cruise”. If you want to achieve something with your sport or if, like me, you often feel pain somewhere in your body, you should try Align Footwear® insoles. I highly recommend them.”


Politica di refusione a 60 giorni

Restituzione dei soldi garantita

Ring til Mette Fly hvis du har spørgsmål

Hai delle domande?

Chiamaci al numero +45 22 633 633
oppure invia una email a contattaci@alignfootwear.it